Gamification: formazione aziendale e supporto HR

Nelle aziende è sempre più difficile il coinvolgimento delle risorse umane a causa di ritmi frenetici, di impegni improrogabili e della continua percezione di assenza di tempo. Ciò comporta un affaticamento dei lavoratori, una necessità di disconnessione dal proprio lavoro e una minore propensione alla formazione e crescita professionale

Per rafforzare l’engagement e quindi accrescere la forza competitiva della propria azienda è importante agire su questo trend negativo per favorire il coinvolgimento dei dipendenti ed il loro contributo alla crescita dell’azienda, incoraggiandone il desiderio di formarsi sul piano personale e professionale.

Gamification un fenomeno in grande crescita
Per aumentare la motivazione dei dipendenti e stimolare il loro desiderio alla formazione, sono emersi negli ultimi anni, grazie allo sviluppo di tecnologie digitali all’avanguardia, numerose strategie e strumenti innovativi.

Tra questi, uno dei più rivoluzionari è lo strumento della gamification. Il termine deriva dalla parola “Game”, gioco in inglese, che generalmente viene associata al semplice divertimento senza scopi particolari.

Il fenomeno in chiave aziendale negli ultimi anni sta prendendo una piega inaspettata benchè incredibilmente utile per le imprese ed i relativi reparti HR.

Traendo vantaggio, infatti, dall’interattività data dai nuovi device come smartphone, tablet e pc di ultima generazione e facendo leva sul concetto di “divertimento”, la HR gamification riesce a stimolare interesse e comportamenti attivi da parte dell’utente a cui è destinato, ottimizzando il tempo lavorativo e facilitando il raggiungimento degli obiettivi aziendali. Per i meccanismi emotivi che richiama è infatti particolarmente adatta a sollecitare l’impegno, la competitività e la creatività, oltre a promuovere la ricerca di soluzioni ai problemi complessi.

HR Gamification: le principali caratteristiche
La gamification, rappresenta un’attività che comporta un’azione da parte del dipendente o collaboratore ed attraverso il game design e tecniche prese dai videogiochi viene applicata in contesti non ludici per stimolare le persone a raggiungere gli obiettivi aziendali.  Per avere una prova della sua efficacia basti immaginare un/una neoassunto/a che si trovi a iniziare a lavorare e abbia manuali da leggere, procedure da studiare e software da imparare ad utilizzare. La motivazione rischierebbe di ridursi di fronte alla fatica mentale che questo approccio passivo all’apprendimento necessariamente provoca. Al contrario, tramite la gamification, è possibile rafforzare la motivazione, migliorare l’esperienza di apprendimento e velocizzare l’acquisizione delle competenze tecniche richieste dal ruolo; l’espediente del gioco sollecita emozioni piacevoli e queste, tramite il divertimento, facilitano l’apprendimento e la motivazione del dipendente.

Sia ben chiaro, Gamification non significa la trasformazione di contesti professionali in contesti ludici, ma il raggiungimento di obiettivi chiari, quali:

  • Engagement dei lavoratori
  • Team building
  • Sviluppo del problem solving
  • Apprendimento di nuove skills
  • Crescita aziendale

 

HR Gamification: Testimonianze, strategie di attivazione ed il ruolo degli HR
Italia Paghe è una delle realtà italiane di spicco nell’ambito della gestione del personale in outsourcing ed esempio di impresa che ha introdotto da tempo, piattaforme di formazione basate sulla gamification come parte dei suoi servizi ad altre aziende.

Il servizio HR Gamification di Italia Paghe si basa sullo sviluppo di software studiati e immersi nell’universo delle aziende che lo richiedono, attraverso la creazione di un ambiente di lavoro unico. Il setting immersivo della piattaforma consente di trasferire ai dipendenti i valori e gli obiettivi aziendali tramite una maggiore trasparenza dei contenuti, dei processi e dei servizi.

L’esperienza di Italia Paghe offre una testimonianza diretta dei benefici che comporta l’introduzione di una formazione basata sulla metodologia della Gamification.

Il titolare di Italia Paghe, il dottor Lucio Sindaco, spiega che il processo di sviluppo prevede diverse fasi, con i professionisti delle risorse umane che svolgono un ruolo significativo nel contribuire al suo successo. Inizialmente, il team HR conduce un’analisi interna per determinare gli obiettivi del progetto, le metriche di performance e la valutazione dei bisogni. La fase di test, che è cruciale, prevede la selezione di un cluster interno da parte del dipartimento Risorse Umane per testare le meccaniche di gioco, la reazione e l’efficienza per identificare eventuali difetti del sistema e migliorare l’esperienza dell’utente. Dopo il rilascio della piattaforma, i dati vengono costantemente monitorati per generare statistiche generali e individuali, essenziali per la gestione delle risorse umane.

Gamification: Formazione e non solo
La rapida ascesa di questo nuovo metodo di formazione aziendale ha aperto le porte ad utilizzi impensabili fino a pochi anni fa che hanno influenzato tanti altri campi strategici della gestione delle risorse umane:

  • Il Processo di onboarding è stato facilitato dal trasferimento delle informazioni ai neoassunti tramite l’ausilio di strumenti smart, interattivi e di rapida lettura
  • Il Recruiting, è stato rivoluzionato dall’introduzione di colloqui interattivi
  • Il sistema di Performance Management ha previsto l’evoluzione dei piani di carriera tramite la loro integrazione nel percorso formativo
  • Il concetto di Lifelong Learning si è rafforzato mediante la promozione dell’apprendimento permanente e continuo nel corso dell’esperienza professionale
  • La fidelizzazione dei clienti e la talent attraction è stata facilitata dall’impiego di tali tecnologie all’avanguardia che stimolano l’interesse dei clienti e canalizzano i talenti verso l’azienda

In un’epoca dove l’interattività dei processi è necessaria per rendere le imprese al passo con i tempi, poter contare su strategie di HR Gamification, studiate e realizzate su misura, rappresenta oggi un cruciale vantaggio competitivo.

Italia Paghe ha puntato sull’implementazione di tali software per una gestione smart e sostenibile del personale, con la creazione di progetti dedicati realizzati in partnership con le maggiori organizzazioni presenti sul mercato.

Marco Cobror, Digital Marketing Manager Italia Paghe

Simona Biondi, HR Generalist JobGate

 

 

 

 

 

 

 

 

ITALIA PAGHE ti aspetta al 52° Congresso Nazionale AIDP, il 12 e 13 maggio a Firenze!

Le Radici del Domani
Profondità di pensiero e velocità di azione

https://congresso.aidp.it/

 

Questo Articolo è stato letto da 728 persone

Be first to comment