Liberiamo l’energia delle imprese per #ripartire

Oggi è lunedì mattina: le persone che lavorano si alzano e pensano alla giornata che le aspetta. Qualcuno pensa a svolgere le attività assegnate, qualcuno spera di aver capito che cosa deve fare, qualcuno aspetta di sapere cosa dovrà fare, qualcuno sa esattamente come presidiare le proprie responsabilità.

Questi quattro soggetti potrebbero essere in realtà la stessa persona, in organizzazioni diverse o con manager diversi.

Ogni organizzazione ha necessità di elevare il proprio tasso di accountability, di manager e professional

Non è una necessità temporanea, legata alla fase che stiamo vivendo, è la naturale evoluzione del lavoro. Sempre più persone, devono e possono, con il modello dell’accountability, comprendere il senso del loro ruolo e incrementare il valore aggiunto generato.

Il potere che riconosciamo a noi stessi è l’elemento cruciale. Coloro che lo percepiscono si sentono capaci di influenzare il contesto, di agire con efficacia e di coinvolgere gli altri verso gli obiettivi. Sono coloro che vedono in modo lucido e aperto la situazione, si assumono la responsabilità, trovano soluzioni e agiscono fino alla conclusione. È questa la chiave dell’accountability.

Quello verso l’accountability è un percorso fondamentale per la crescita di persone, manager e collaboratori, dell’efficacia delle organizzazioni, di un intero Paese

Non è un caso che nel sito di Harvard Business Review si trovino ben 543 articoli sull’argomento.
Sul percorso di sviluppo dell’accountability, PRAXI affianca le organizzazioni e i loro manager. Solitamente, il processo parte da una fase nella quale il vertice aziendale prova a chiarire con noi quali siano i comportamenti di accountability cui tendere, quali siano i problemi che l’organizzazione vuole risolvere o le opportunità che si possono cogliere. Si procede con un’attività che serve a valutare il grado di accountability dell’azienda. Il vertice è il primo a doversi mettere in discussione con una valutazione a 360°, dimostrando il coraggio di vedere chiaramente gli effetti del proprio comportamento. Quindi si tirano fuori dai cassetti i problemi e i sogni: è il momento in cui si definiscono action plan puntuali, misurabili e responsabilizzanti. I gruppi di lavoro fanno la magia, producono valore, con accountability, dalle idee che languono e da quanto non si è ancora risolto. I risultati vengono misurati, la soddisfazione è per tutti.

PRAXI è al 50° Congresso Nazionale AIDP 2021 perché sa che dentro le aziende c’è una miniera di energia per #ripartire e porta la passione, la fiducia e il metodo necessari a liberarla a tutti i livelli dell’organizzazione.

Elena Caffarena
Partner e Coordinatrice Nazionale PRAXI Formazione e Sviluppo
Vicepresidente AIDP Piemonte e Valle d’Aosta

Praxi vi aspetta il 18 maggio 2021 @ Le aziende si raccontano, l’evento digitale aperto a congressisti e all’intera community HR per presentare i progetti finalisti di AIDP Award 2021.

congresso.aidp.it/
#AIDP2021

Se non ti sei ancora iscritto/a al Congresso, fallo subito!

Questo Articolo è stato letto da 8838 persone

Be first to comment