ADP | Il payroll e la busta paga visti da una nuova prospettiva: se ottimizzati, rendono più efficienti, produttivi e flessibili le organizzazioni

Anche la busta paga svela le sue complessità e potenzialità dopo la pandemia. Vediamo quali sono i cambiamenti in atto nel mondo del payroll

In questi mesi molti aspetti del mondo del lavoro sono cambiati, altri sono stati analizzati con occhi diversi e alcuni hanno mostrato le loro carenze. É accaduto anche al payroll, operazione di back-office troppo spesso sottovalutata e che invece, grazie a un punto di vista differente, può aprirsi a nuove opportunità.

Secondo il World Economic Forum, tre sono le strategie principali per raggiungere il successo dopo la pandemia: cercare velocità e stabilità, trasformare la digitalizzazione in un vantaggio, favorire il cambiamento sistemico attraverso la cooperazione.

ADP ha analizzato nello studio Take a New Look at Pay (le paghe viste da una nuova prospettiva), come trasformare la digitalizzazione del payroll in un vantaggio, seguendo le tre strategie proposte dal WEF, e tenendo in considerazione il ruolo centrale nei processi di ottimizzazione occupato dai dirigenti HR e Finance, la cui collaborazione diventa fondamentale in un contesto flessibile.

La prima fase è l’OTTIMIZZAZIONE: rendere il payroll un’attività snella, economica e prevedibile, con importanti efficienze sui costi. I vantaggi per il reparto finanza sono l’eliminazione della complessità, processi semplificati e modernizzati, un aumento della produttività dei team. Per il reparto HR, invece, ecco la semplificazione dei processi dei team, una maggiore soddisfazione e coinvolgimento dei dipendenti, una conformità normativa semplice.

Seconda fase: VISIBILITÀ, ovvero creare metodologie precise e consolidate in ambito finanziario e HCM, dando indicazioni approfondite e molto efficaci.  Lato finanza ci sarà in primis una visibilità totale della spesa unita a una gestione strategica della liquidità e dei costi, lato HR si otterrà un’integrazione dei dati sul global payroll con i sistemi di gestione delle risorse umane e una pianificazione precisa dei benefici e delle pari opportunità.

Terza fase, l’AGILITÀ: implementare sistemi agili per una gestione agevole delle paghe, adattandosi così al business e alle normative. Per il reparto Finance questo significa flessibilità del core business, conformità locale e riduzione del rischio globale, continuità delle paghe per tutta la forza lavoro. Per il reparto HR, invece, si ottengono strutture diversificate delle paghe per ruolo e territorio, talent engagement, un inserimento e una gestione semplificata dei dipendenti.

È il momento di guardare da nuovi punti di vista alcuni processi, iniziando proprio da quello dato più per scontato come il payroll.

Nicola Uva
Senior Director International Marketing ADP

La conversazione sul tema con ADP continua al Congresso, nello spazio incontri virtuale AIDP3D e il 18 maggio alla presentazione degli AIDP Award 2021.

ADP ti aspetta al 50° Congresso Nazionale AIDP, fino al 21 maggio: #Ripartire nuove organizzazioni per nuove persone.

congresso.aidp.it/
#AIDP2021

Se non ti sei ancora iscritto/a al Congresso, fallo subito!

 

 

 

 

Questo Articolo è stato letto da 2026 persone

0

Be first to comment