Social media e HR management

Smiling woman  pressing  touch screen on social network icon

Gli HR Manager possono trarre grande vantaggio dai social network sia in termini di recruitment che di gestione del personale e di personal branding.

Chi si occupa di social media marketing lo sa: il campo dell’HR management spesso guarda all’uso dei social network come a un campo interessante solo per trovare candidati in linea o per approfondire l’analisi di quelli già acquisiti.

Ma oltre questo c’è di più. Se poter capire chi è un candidato, spulciando il suo profilo Facebook piuttosto che le foto pubblicate su Instagram, è senz’altro utile, dobbiamo considerare che per un HR manager è la sua stessa presenza sui social ad essere importante.

Da una ricerca Lundquist del 2013 risulta che il 46% dei direttori risorse umane non è presente su LinkedIn, il più importante social network dedicato alla professionalità, recruitment e discussione tecnica.

Se ci pensate sono dati che lasciano perplessi perché i social media sono il miglior modo per affermare la propria professionalità condividendo informazioni e competenze, ma in Italia il mondo della rete è ancora percepito come divertimento (quando non vera e propria perdita di tempo) piuttosto che di condivisione di valore professionale.

Nello specifico, per il mondo dell’HR management, gli utilizzi dei canali social sono appunto molteplici:

  • Recruitment
  • Discussione di temi legati alla direzione del personale nei gruppi dedicati
  • Miglioramento del proprio personal branding.

Ma come deve comportarsi un direttore del personale in rapporto all’uso dei social media sui luoghi di lavoro? Spesso sembra che le posizioni possano essere solo il divieto assoluto o l’assoluta libertà.

Invece è proprio l’HR Manager aziendale che insieme al Social Media Manager dovrebbe stilare le policy di utilizzo dei vari canali. Se il SMM si occuperà della parte “tecnica” della cosa, sarà il Direttore del Personale a dare le indicazioni su un uso responsabile dei social, così da migliorare (o almeno non danneggiare) la web reputation dell’azienda con azioni avventate o estemporanee da parte dei dipendenti.

E voi come vi rapportate ai social?

Sara Salvarani Social Media Manager – Docente LEN

 

Questo Articolo è stato letto da 3309 persone

Vota questo Articolo

27

2 Comments

  • Rispondi maggio 8, 2015

    Carolina Vandelli

    Salve,
    lei ha esposto l’argomento in modo preciso,chiaro ed esauriente. Fantastico !!! W la professionalità di poche parole, ma buone.
    Per quanto riguarda il mio Io-Social-Fb; credo di esser un ibrido fra lavoro, tempo libero e divertimento; però c’è coerenza fra le tre variabili.

    Grazie, Buon Lavoro.
    Carolina

  • Rispondi settembre 2, 2015

    http://vitall.it/

    In modo conciso e al punto. Saluti!

Leave a Reply