DIREZIONE DEL PERSONALE | IL NUMERO DI SETTEMBRE PER UN CAMBIO DI MENTALITà

Direzione del Personale torna a parlare del più importante appuntamento della nostra Associazione e di tutti i professionisti e manager delle Risorse Umane. Cambio di mentalità, il numero di settembre appena uscito, si apre infatti con un ricco ed esaustivo speciale dedicato al 50° Congresso Nazionale AIDP, trasmesso per la prima volta in modalità digitale dal 21 aprile al 21 maggio 2021 dalle OGR di Torino.

Raccoglie i contributi degli speaker che hanno animato questa edizione: Massimo Recalcati, Federica Saliola, Isaac Getz, Ersilia Vaudo Scarpetta, Carlo Ratti, Andrea Gavosto, Francesca Vecchioni, Carlo Alberto Carnevale Maffè, redatti grazie al prezioso contributo degli amici di AIDP Clara Rocca, Elena Caffarena, Luca Villani, Giuseppe Varchetta, Maria Cristina Origlia, Giorgio Barbero, Riccardo Bubbio. A chiudere la sezione i progetti delle aziende finaliste del prestigioso AIDP Award: Medtronic Italia, Italchimica, Grenke Locazione, Esselunga, Gi Group, TIM e Provincia Autonoma di Trento.

Ecco l’editoriale, per questa occasione a firma di Roberto Mattio, padrone di casa del Congresso e già Presidente di AIDP Piemonte e Valle d’Aosta.

#RIPARTIRE Nuove organizzazioni per nuove persone

Cari amici e colleghi, mi è stato chiesto di raccontarvi la nostra esperienza relativa al 50° Congresso AIDP e lo faccio con grande piacere, per svariati motivi.
Intanto perché a Torino si è svolto il primo Congresso sviluppato in formato digitale; una scelta non voluta, ovviamente, ma obbligata dal contesto pandemico. Eravamo abituati a ritrovarci insieme ogni anno per due giorni un appuntamento fisso in cui ritrovare vecchi amici e sviluppare nuovi contatti. Quest’anno abbiamo invece sperimentato un nuovo modo di stare insieme e di mantenere e sviluppare le relazioni; forse un po’ meno “romantico” ma sicuramente più tecnologico. Poi perché è stato il primo Congresso che si è snodato con un percorso di un mese: iniziato il 21 aprile si è concluso il 21 maggio, con tappe di avvicinamento e workshop di approfondimento prima dell’approdo finale.

E infine perché è stato il primo a porci di fronte ad un cambio epocale che davvero ci può far dire: nulla sarà più come prima. Infatti, questo è un momento che ha visto il ruolo delle Risorse Umane tornare di nuovo centrale nelle organizzazioni. Un’occasione che non capitava ormai da molto tempo e che i professionisti dell’HR dovranno cercare di non perdere valorizzando le proprie competenze in un momento storico in cui gli viene chiesto un contributo importante. Pensiamo a quello che ci è stato chiesto per riprogettare l’organizzazione del lavoro con le modalità di lavoro agile, che ha inciso, solo per limitarci ai principali aspetti, sui temi del tempo di lavoro e su quelli dei luoghi di lavoro. Per non parlare poi dei temi della gestione, della digitalizzazione, della sicurezza. Senza dimenticarci poi che siamo stati chiamati a guidare un cambio epocale nell’approccio manageriale alle nostre strutture organizzative: dal lavoro per prescrizione a quello per obiettivi, valorizzando i concetti di delega e fiducia, presupposti indispensabili per permettere ai nuovi approcci organizzativi di funzionare.

In poche parole: abbiamo dovuto reinventare le organizzazioni senza avere il tempo di sperimentare ma accelerando i processi. Ed è da qui che siamo partiti nel progettare i contenuti: dall’innegabile constatazione che la pandemia ha accelerato il processo di trasformazione della società. E allora ci siamo detti che questo è il momento di #Ripartire. Facendoci delle domande.

In una società in cui convivono relazioni tra persone in un contesto di distanziamento e di virtualità,

qual è la ricetta per una nuova “cittadinanza” nel mondo del lavoro? Come valorizzare il “fattore umano” nei processi di innovazione? Quale sarà il futuro del lavoro dopo il Covid?

Sono nati nuovi modelli sociali, nuove forme di business, ora sono necessarie Persone motivate capaci di autoformarsi e autodeterminarsi. Emergeranno nuovi modelli organizzativi più fluidi che richiederanno persone più dinamiche e che favoriranno la performance organizzativa;

come valorizzare la diversità per favorire l’integrazione? Quali le leve per sviluppare creatività, competenze e innovazione?

E infine, in un momento di cambiamento sociale e tecnologico sono necessari Leader capaci di autonomia e determinazione rispetto ad un frame di regole stringenti e scenari di mercato mutevoli. Competenza e dedizione non saranno più sufficienti.

Come cambierà allora il significato di leadership? Quali processi di innovazione sviluppano una people strategy che genera competenze e valore per il futuro?

A queste e ad altre domande abbiamo provato a rispondere in questo mese passato insieme. Come sempre succede quando si riflette su temi così ampi non è tanto importante avere subito la risposta ma è fondamentale essersi posti la domanda; che, in altri termini, è un po’ quello che provano a fare i filosofi e noi, almeno in questo, a loro ci dovremmo ispirare. I nostri relatori ci hanno guidato in questo percorso facendoci riflettere ed ispirandoci. Trovate una sintesi dei loro contributi nelle pagine che seguono, insieme agli stimoli emersi dal lavoro dei workshop grazie al confronto tra gli esperti e i congressisti. Spunti, idee e linee guida che ci indicano la strada del futuro.

Roberto Mattio
Presidente AIDP Piemonte e Valle d’Aosta

I numeri dell’edizione
+ 700 partecipanti
485 congressisti coinvolti nei workshop
68 ore di live
61 grandi aziende in campo per AIDP AWARD
39 speaker
34 Partner e Sponsor di eccellenza
24/24 e 7/7 di esperienza congressuale
+ 21ore di formazione per ciascun partecipante
13 workshop
8 keynote speaker di altissimo profilo internazionale
6 conferenze in plenaria
4 snodi per #ripartire
1 parola chiave UMANITÀ

#aidp2021

Direzione del Personale è l’House Organ ufficiale di AIDP e il trimestrale con più lunga storia nel panorama della letteratura manageriale italiana. La stretta collaborazione tra il comitato di redazione e i gruppi regionali dell’Associazione garantisce un osservatorio permanente nel settore unico in Italia. Con le sue 5.000 copie è oggi in Italia la più letta rivista del settore.

Direzione del personale non è venduta in edicola ma spedita gratuitamente ai soci AIDP e inviata per abbonamento ai non soci.

www.aidp.it

Questo Articolo è stato letto da 337 persone

Be first to comment