I giovani e le sfide del nuovo lavoro digitale: connettere formazione continua, aspirazione giovanile ed esigenze aziendali

L’evoluzione tecnologica ha rivoluzionato il mondo del lavoro, aprendo nuove opportunità ma anche nuove sfide per le giovani generazioni.

L’era digitale ha permesso a molti di svolgere le proprie attività da remoto, permettendo alle aziende di attingere a una forza lavoro su scala globale in modo destrutturato rispetto a prima. Non a caso si parla da tempo di lavoro liquido. Questa concorrenza crescente rende essenziale per i giovani mantenere un alto livello di preparazione e adattabilità per poter rimanere competitivi sul mercato del lavoro.

Molto spesso, tuttavia, nel nostro Paese esiste un divario tra le competenze richieste sul mercato del lavoro e ciò che è stato appreso nel sistema educativo. In tal senso, una delle leve decisive su cui bisogna investire è la formazione continua e lo sviluppo costante delle proprie competenze. In particolare, la formazione dovrà entrare in sintonia virtuosa con le reali esigenze del mondo del lavoro, tema centrale per la modernizzazione del nostro sistema e per la reale crescita occupazionale.

I giovani di oggi si trovano di fronte a sfide e opportunità senza precedenti, in un contesto plasmato dall’intersezione tra scuola, università, mondo del lavoro e nuove tecnologie. Ecco perché la formazione continua sarà sempre più importante. I giovani dovranno essere disposti a espandere le proprie conoscenze e adattarsi ai rapidi cambiamenti del mercato. Questa mentalità di apprendimento permanente, in costante rapporto con le reali richieste del mondo del lavoro, sarà cruciale per garantire successo e stabilità nella carriera professionale.

L’accesso all’istruzione, quindi, rimane una pietra angolare per i giovani che stanno iniziando il loro percorso professionale. Le università svolgono un ruolo cruciale per la loro preparazione verso un mercato del lavoro in continua evoluzione. Ma l’obiettivo reale è portare a compimento un cambiamento strutturale dell’intero sistema educativo in modo da offrire una molteplicità di percorsi e opportunità in una logica multicanale strettamente connessa alle evoluzioni della società, dell’economia e del lavoro. Su questa connessione virtuosa bisognerà investire ingenti risorse per costruire un ponte verso il futuro. Le attuali giovani generazioni stanno affrontando sfide complesse ma hanno anche a disposizione strumenti unici per fronteggiare con successo un contesto inedito. La chiave sarà la capacità di adattabilità che sapranno sviluppare in un sistema complessivo auspicabilmente sempre più connesso.

 

Federico Biazzo Innovation and training manager Orienta

 

 

 

 

 

 

Questo Articolo è stato letto da 306 persone

Be first to comment